È pienamente operativo il nuovo impianto realizzato secondo il modello 4.0, in grado di garantire l’acqua di alimentazione per l’intero complesso industriale.

Continua l’impegno di Overail per la salvaguardia dell’ambiente grazie a una gestione sostenibile delle risorse. La nuova centrale idrica è pensata per trattare, immagazzinare e monitorare le acque utilizzate nello stabilimento: dall’adduzione all’utilizzo per le caldaie, dalla produzione di calcestruzzo ai servizi e i sistemi antincendio. La struttura è costituita da vasche per l’accumulo e da un impianto composto da due distinte stazioni: una per il pretrattamento con filtrazione meccanica e l’altra per la bi-osmosi inversa.

Attraverso l’innovazione tecnologica e una maggior attenzione al consumo responsabile, il sistema garantisce che l’acqua venga controllata e raggiunga ogni punto dello stabilimento, pronta per tutti gli usi.
La centrale possiede un sofisticato sistema di sensori, sonde e contatori volumetrici che permette di rilevare in tempo reale i volumi d’acqua consumata da ogni utenza, e i quantitativi di acqua, sia greggia che trattata, immagazzinati all’interno dei serbatoi interrati.

Overail ha predisposto una connessione in fibra ottica tra centrale idrica e rete aziendale che consente di remotizzare azioni di monitoraggio e gestione, secondo il modello Industria 4.0: il sistema informatico della centrale permette di controllare molti parametri, quali livelli, portate, pressioni, conducibilità totale e pH, attraverso la visualizzazione dei dati, sia storicizzati che raccolti in tempo reale.
Obiettivi della nuova centrale sono quelli di garantire la qualità della produzione di calcestruzzo, limitare i consumi e mantenere in efficienza gli impianti. Sostenibilità e business in Overail condividono lo stesso grande obiettivo: far crescere l’azienda in maniera sostenibile.